Detergente intimo e corretta igiene intima

 

Il corretto funzionamento dell’apparato genitale dipende da molti fattori e spesso richiede la valutazione del medico. Ci sono, però, alcuni disturbi sui quali si può intervenire e fare prevenzione attraverso una corretta e accurata pulizia intima e un buon detergente intimo. Un’igiene intima curata, infatti, non solo dona un senso di freschezza ma aiuta, anche, a prevenire piccoli disturbi ai genitali come perdite, irritazioni, infiammazioni, cistiti, ecc. che possono mettere a disagio e interferire negativamente nei rapporti interpersonali.

È importante eseguire questa pulizia con un detergente intimo delicato e sciacquarsi sempre dall’alto verso il basso, in modo da non trascinare i batteri intestinali, presenti nella zona anale, verso la vagina e l’uretra. Dopo il lavaggio è consigliabile asciugarsi con cura per evitare l’eccessiva umidificazione dei genitali esterni.

Attenzione però! Esagerare con la pulizia è negativo tanto quanto non lavarsi affatto. Infatti, si rischia di alterare l’equilibrio dell’ambiente vaginale causando alterazioni del pH fisiologico. Inoltre, utilizzando un detergente troppo aggressivo o in quantità eccessiva, la pelle tenderà a seccarsi e perderà la sua naturale elasticità. La stessa cosa accade se non si procede con un generoso risciacquo dopo l’applicazione del detergente intimo.

 

 

Come scegliere il detergente intimo

 

La scelta del detergente è molto importante per una corretta igiene dei genitali e per il mantenimento della loro salute. Spesso, però, non sappiamo se l’utilizzo di un determinato prodotto può causare irritazioni o aumentare la possibilità di contrarre eventuali infezioni. Questo ci porta a sperimentare diversi detergenti intimi con la speranza di trovare quello meno aggressivo o comunque quello più adatto al nostro caso.

Ma come possiamo individuare facilmente il prodotto giusto? Vediamo insieme quali sono le caratteristiche di buon detergente intimo che rispetta le difese naturali degli organi genitali.

Innanzitutto, sarebbe meglio non utilizzare detergenti che contengono medicinali, optando per prodotti biologici molto leggeri e un po’ acidi, in modo tale che venga rispettato il pH vaginale. I saponi e i detergenti intimi normali possono essere inadatti in quanto normalmente aggressivi e poco fisiologici. In questo caso potrebbero alterare il pH naturale ed essere poco rispettosi di cute e mucose, poiché, oltre allo sporco, tenderebbero a rimuovere anche la quota lipidica dello strato idrolipidico della pelle e la quota di mucopolisaccaridi che rendono viscose, umettanti e protettive le secrezioni.

Un buon detergente intimo NON dovrebbe contenere né tensioattivi aggressivi né profumi e dovrebbe avere un pH 4.5/5, per rispettare la naturale acidità ambientale. Dovrebbe contenere quindi anche ingredienti regolatori del pH, come l’acido lattico, normalmente presente in vagina.

 

Ingredienti essenziali

Vediamo ora quali sono gli ingredienti che non devono mancare in un buon detergente intimo.

  • ALOE. Ad azione idratante e lenitiva, ideale per contrastare secchezza ed irritazione intima causate da squilibri della flora batterica. Aiuta a ridurre i fastidi dovuti alle vulviti irritative. Stimola le difese naturali, ripristinando il film lipidico.
  • BARDANA. Stimola la crescita di bifidobatteri e di lattobacilli, i microrganismi della flora batterica la cui proliferazione impedisce lo sviluppo e l’infezione da parte di microrganismi patogeni.
  • TEA TREE. L’olio essenziale di Malaleuca o Tea tree è sicuramente quello più indicato per l’igiene intima femminile, infatti, è un olio essenziale con spiccate proprietà antifungine, antibatteriche e antinfiammatorie. Indicato per forme lievi di vaginite da gardnerella o streptococco beta emolitico.
  • CALENDULA. Ricca di vitamina A e antiossidanti, ha un’azione cicatrizzante che la rende ideale per trattare le leggere escoriazioni sui genitali esterni. Possiede, inoltre, proprietà antibiotiche e antimicotiche.
  • SALVIA. L’olio essenziale di salvia officinale vanta proprietà antivirali, antibatteriche e antimicotiche che lo rendono un ottimo rimedio naturale per trattare infezioni come la candida. Non a caso la salvia viene spesso definita l’erba amica delle donne.

 

Ecco, quindi, come scegliere il detergente intimo perfetto ed eseguire una corretta pulizia intima rispettando il nostro corpo.

 

Noi ti proponiamo:

AB Detergente Intimo Aloe e Bardana 200 ml

detergente intimo

 

Badge di fiducia
Aprire la chat
1
💬 Ti posso aiutare?
Ciao 👋
Ti posso aiutare?